testata logo EDA
In questo numero:

Umani resistenti ai fatti di Marco Moro
Quali saranno gli impatti della presidenza Trump sul versante energetico-ambientale? di Gianni Silvestrini
Promuovere il Made in Italy con l’efficienza energetica a cura della redazione
Normativa ambientale, tra classici e novità di Costanza Kenda
Iscriviti
Contatti
Normativa ambientale, tra classici e novità
di Costanza Kenda

In questo articolo parliamo di:

Manuale operativo per gli Appalti Verdi - Gpp nella gestione dei rifiuti urbani
a cura di Ficco Paola

Sfoglia le prime pagine
Acquista on-line
Scarica il modulo d'ordine

Ritorna l’appuntamento con le ultime uscite della casa editrice in materia di normativa sui rifiuti. Come ogni anno infatti, in occasione di Ecomondo (che quest’anno ha visto Edizioni Ambiente presente, oltre che con le novità normative, anche con la prima mostra sull’economia circolare “Exnovomaterials”) sono state presentate le novità della collana normativa.

Oltre all’aggiornamento del manuale Gestire i Rifiuti, fiore all’occhiello tra i libri professionali, si è inaugurata una nuova collana: i "Manuali per gli Acquisti verdi - Gpp".

Perché un manuale sugli acquisti verdi? L’introduzione in Italia del nuovo Codice appalti, nell’aprile 2016, ha comportato l’automatica obbligatorietà di inserire nei bandi di gara i criteri ambientali minimi, ossia, delle specifiche tecniche, cd. criteri di base e dei criteri premianti che rispettino delle prerogative green. Il mondo degli appalti pubblici in Italia vale 50 miliardi di euro all’anno e coinvolge i settori più svariati, dalla gestione dei rifiuti al verde pubblico, dalla ristorazione collettiva all’edilizia, dai trasporti ai servizi di igiene.

Dalla necessità di aiutare le imprese e le pubbliche amministrazioni è nata la collana, che ha visto nel Manuale per gli acquisti verdi - Gpp nella gestione dei rifiuti urbani il capofila. Curato da Paola Ficco, è stato scritto con il supporto delle istituzioni di riferimento (ministero dell’Ambiente, Consip e Accredia) e con il contributo delle associazioni imprenditoriali di settore (Utilitalia e Fise Assoambiente).

In uscita, in allegato al numero di gennaio 2017 della Rivista Rifiuti, il secondo Quaderno Gpp sui Cam relativi all’arredo urbano e al verde pubblico (Servizi urbani e al territorio). Il libro è altresì in vendita sul sito www.edizioniambiente.it nella sua versione cartacea e tascabile.

È arrivata la quarta edizione di Gestire i rifiuti tra legge e tecnica, aggiornata a ottobre 2016. Il manuale, a cura di Paola Ficco, con i contributi dei maggiori esperti del settore (Pasquale De Stefanis, Leonardo Filippucci, Pasquale Fimiani, Eugenio Onori, Claudio Rispoli) è stato rivisto alla luce di tutte le novità intercorse nell’anno in corso. Quindi, dal nuovo “Testo unico Sistri” alla legge sugli sfalci e potature, dalle novità in materia di Raee all’analisi del nuovo Dpr “Terre e rocce da scavo”, oltre al puntuale aggiornamento della giurisprudenza citata.

Il volume è stato realizzato in collaborazione con i principali consorzi nazionali del riciclo ed è stato adottato come testo di studio per il Master “Gestire i rifiuti” (organizzato da Edapro), che ha visto in questo autunno il suo esordio a Milano e Roma. Il libro è acquistabile nella sua versione cartacea sul sito www.edizioniambiente.it, oltre che scaricabile gratuitamente su freebookambiente.it.

E novità delle novità: da quest’anno per nuovi libri di normativa non bisogna più aspettare l’autunno. Grazie alla nuova collana della rivista “Rifiuti - Bollettino di informazione normativa” sugli Appalti Verdi-Gpp, gli abbonati alla rivista avranno, anche nel corso dell’inverno, della primavera e dell’estate 2017, in regalo i nuovi Quaderni Gpp. In uscita il 2° Quaderno Gpp sul “verde pubblico e l’arredo urbano” (gennaio 2017), in lavorazione quelli sulla ristorazione collettiva, edilizia, trasporti e molti altri ancora.

Per tutti gli altri interessati vi è la possibilità di abbonarsi alla rivista Rifiuti e avere in regalo questi preziosi volumi, altrimenti acquistabili singolarmente sul sito.